Il Costa Rica è uno dei paesi più importanti del mondo nel campo della sostenibilità e continua a far parlare di se con la presentazione di un impianto fotovoltaico composto da 864 pannelli, posto sullo stadio Alejandro Morera della Liga Deportiva Alajuelense (LDA). E’ così che questa struttura sportiva, dopo gli esperimenti brasiliani per i mondiali 2014, sta diventando il primo stadio in America Centrale, Messico e Caraibi, alimentato al 100% da energia solare.

I pannelli sul tetto dello stadio, produrranno 393.000 kWh all’anno, generando un risparmio di 547 tonnellate di emissioni di CO2. I 864 pannelli da 300 watt hanno una potenza di picco di 259,2 kilowatt.

Il progetto si compone di 1.728 m2 di pannelli fotovoltaici collegati da 16.000 metri di cavo elettrico.

Raul Pinto presidente dell’LDA ha detto che con questa iniziativa l’istituto si propone di essere ecologicamente responsabile e di partecipare assieme ai sostenitori del club all’obiettivo di rendere il Costa Rica il primo paese emissioni zero entro il 2021.

Questo progetto, comprese le infrastrutture e le attrezzature necessarie per il lavoro ha un valore di 550,000 dollari e genererà un risparmio annuale di 150.000 dollari.

Si tratta di una iniziativa straordinaria che porrà il paese in una posizione di spicco nel campo internazionale dell’abbattimento delle emissioni.