L’occasione della Giornata Mondiale degli Oceani è il momento in cui tutti possiamo celebrare e onorare il mare. Le Nazioni Unite hanno riconosciuto nel 2008 la data dell’8 giugno come giorno ufficiale in cui celebrare la Giornata Mondiale degli Oceani.

Quest’anno la giornata ha come slogan “Oceani sani, Pianeta sano”, a evidenziare l’inscindibile connessione del mondo marino sull’intera vita terrestre. “L’oceano è il cuore del Pianeta: come il cuore che pompa il sangue in ogni parte del corpo, l’oceano collega le persone sulla Terra, ovunque esse vivano”

Gli oceani nel mondo aiutano la vita con l’ossigeno che producono, ci aiutano a nutrirci con il pesce, regolano il nostro clima e tante altre importanti funzioni senza le quali il nostro pianeta smetterebbe di esistere come lo conosciamo.

Da uno studio commissionato dal WWF all’università di Amsterdam, proprio in occasione della celebrazione dell’8 giugno, emerge come solo il 4% dei mari sia protetto e come di contro per ogni euro investito se ne ricaverebbero 3 tra posti di lavoro, risorse e servizi.

Il mare è un investimento e partecipare a un evento o un’attività organizzato per la Giornata Mondiale degli Oceani di quest’anno e promuovere una cultura della consapevolezza significa, quindi, aiutare a proteggere l’oceano per il futuro. Spetta a ciascuno di noi contribuire a garantire che il nostro mare resti sano anche per le generazioni future.

Giornata Mondiale degli Oceani deve servire a:

Cambiare prospettiva – incoraggiare le persone a pensare a cosa significa l’oceano per loro e quello che ha da offrire a tutti noi con la speranza di conservarlo per le generazioni presenti e future.

Avere maggior consapevolezza – Scopriamo la ricchezza di diverse e bellissime creature dell’oceano e dei loro habitat: come le nostre azioni quotidiane influiscono su di essi, e come ne siamo connessi.

Cambiare le nostre abitudini – Siamo tutti legati all’oceano. Piccoli cambiamenti alle nostre abitudini possono renderci custodi del nostro mare. Nuovi modi di consumare e trattare i rifiuti che riusciranno a coinvolgere la famiglia, gli amici, e la comunità saranno di grande beneficio per il nostro pianeta blu.

Celebrare – Sia chi vive nell’entroterra che chi vive sulla costa è collegato al mare. Prendetevi il tempo per pensare a come l’oceano agisce sulla terra e come si influenzano a vicenda, quindi organizzate o partecipate ad attività che celebrano il nostro oceano.

rifiuti-globali-marini-composizione

Come è nata la “Giornata Mondiale degli Oceani”?

Il promotore principale della celebrazione è “The Ocean Project” il quale riconosce che c’è un mare globale che tutti ci unisce. (“Basta guardare l’immagine dallo spazio per vedere che il nostro pianeta avrebbe dovuto essere il nome di “Ocean”, piuttosto che Terra). Nel nostro oceano unico, ci sono cinque oceani distinti: l’Oceano Pacifico, Oceano Atlantico, Oceano Indiano, Mare Glaciale Artico e Oceano Meridionale. Fino al 2009, è stata promosso “La Giornata Mondiale dell’Oceano”, ma è stata aggiunta la “i” dopo che l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato una risoluzione alla fine del 2008, che riconosce ufficialmente 8 giugno come Giornata Mondiale degli Oceani. Forse un giorno le Nazioni Unite abbracceranno il singolare “Oceano”..

Il concetto di “World Ocean Day” fu proposto nel 1992 dal governo del Canada in occasione del Vertice mondiale di Rio de Janeiro. In seguito una risoluzione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato nel dicembre 2008, la Giornata Mondiale degli Oceani.

Dal 2002, The Ocean Project è stata l’organizzatore a promuovere e coordinare gli eventi della Giornata Mondiale degli Oceani, in tutto il mondo con associazioni, musei, organizzazioni di conservazione, università, scuole e aziende. The Ocean Project collabora con tutte le organizzazioni, tra cui il World Ocean Network, l’Associazione mondiale degli zoo e degli acquari. Ogni anno un numero crescente di paesi e organizzazioni segna usa l’8 giugno come un’opportunità per celebrare il nostro oceano e il nostro legame personale con il mare.

La designazione della Giornata Mondiale degli Oceani ha fornito una spinta importante per le organizzazioni e gli individui che si sono profondamente impegnati nella conservazione dell’oceano.

Ora c’è bisogno dell’aiuto di tutti per far crescere questo evento e il suo impatto positivo.

Visita il sito dell’evento per scoprire le attività previste nel nostro paese.

Scopri quali danni causano i rifiuti solidi nel mare.