La Giornata Mondiale dell’Ambiente (World Environment Day 2015 – WED) è una festività proclamata nel 1972 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite e viene celebrata ogni anno il 5 giugno, nel corso del tempo è cresciuta fino a diventare una piattaforma globale per la sensibilizzazione alla sostenibilità, ed è celebrata in oltre 100 paesi.

Il WED è il veicolo principale attraverso il quale l’ONU stimola la consapevolezza a livello mondiale dell’ambiente, e incoraggia l’attenzione politica e l’azione. WED dà una prospettiva umana alle tematiche ambientali, consente alle persone di diventare agenti attivi dello sviluppo sostenibile e promuove partenariati multilaterali a sostegno dell’ambiente.

Quest’anno è l’Italia che, in accordo con le Nazioni Unite e il suo programma per l’ambiente (UNEP), ospiterà il WED presso l’EXPO di Milano che, come sappiamo, coinvolge circa 140 paesi del mondo.

Il motto di quest’anno è “Sette miliardi di Sogni. Un Pianeta. Consumare con cura”. Il tema è stato scelto con il voto della comunità globale sui social-media, e riguarda l’efficienza delle risorse, del consumo e della produzione sostenibile nel contesto della capacità rigenerativa del pianeta.

Ci sono prove che il tasso di consumo delle risorse della Terra è ormai insostenibile e che siamo ad un punto di svolta in cui la capacità di rigenerazione naturale del globo potrebbe essere persa per sempre. Oggi, il genere umano consuma le risorse equivalenti a 1,5 pianeti. Ciò significa che ora la Terra impiega un anno e sei mesi per rigenerare ciò che consumiamo in un anno. Entro il 2030 avremo bisogno di due pianeti per sostenere i nostri modi di vivere, se il consumo e la produzione attuali rimangono gli stessi e con la popolazione in aumento.

Il tema di quest’anno esprime quindi la sfida a creare opportunità di sviluppo economico inclusivo e sostenibile, nel tentativo di stabilizzare il tasso di utilizzo delle risorse e ridurne l’impatto ambientale. Come possiamo impegnarci da parte nostra per ripristinare la capacità di rigenerazione del pianeta? Bicicletta per andare a lavoro, ridurre i consumi elettrici, ridurre gli sprechi, riciclare i rifiuti.. Sette miliardi di persone sono invitate a un cambiamento positivo per uno stile di vita sostenibile!

Il WED è quindi diventato una piattaforma globale di sensibilizzazione del pubblico e quest’anno sostiene e integra il tema dell’Expo “Nutrire il Pianeta – Energia per la Vita” partecipando direttamente alle installazioni che mostrano lo stato dell’arte delle tecnologie (idee e soluzioni) che possono aiutare a garantire un’alimentazione sana, sicura e sufficiente per tutti, nel rispetto del pianeta e del suo equilibrio.

UNEP-world-envrionment-day-2015

“E ‘un onore per l’Italia a collaborare con l’UNEP nel condurre le celebrazioni a livello mondiale per la Giornata dell’Ambiente 2015”, ha detto il ministro dell’Ambiente italiano Gian Luca Galletti. “Quest’anno, il WED si concentrerà sulla necessità di rispettare la capacità di carico del pianeta e di gestire le risorse naturali in modo efficiente. Tutti aspetti che sono di fondamentale importanza se vogliamo davvero garantire la prosperità e il benessere a livello globale”.

Sempre Galletti ha affermato “Credo fermamente nei benefici offerti da modelli di consumo e di produzione sostenibili, vantaggi per l’economia, per l’inclusione sociale, per l’occupazione e la qualità della vita”, “Abbiamo un’opportunità unica da sfruttare sulla scena internazionale rappresentata da EXPO 2015, per stimolare una maggiore riflessione e l’azione su questi temi in vista delle decisioni cruciali che saranno prese entro la fine dell’anno”

Annunciando la Giornata Mondiale dell’Ambiente 2015, il Sottosegretario Generale e Direttore Esecutivo dell’UNEP Achim Steiner ha detto: “Mentre i paesi industrializzati rappresentano la maggior parte del consumo di risorse del mondo, modelli di consumo non sostenibili sono sempre più diffusi, con 3 miliardi di consumatori della classe media attesi, da aggiungere alla popolazione mondiale entro il 2030 – molti di loro in economie emergenti “. “La produzione alimentare è uno degli esempi più evidenti di modelli di consumo insostenibili, con 1,3 miliardi di tonnellate di cibo sprecato ogni anno, mentre quasi 1 miliardo di persone patisce una sotto-nutrizione”, aggiungendo “questo è un problema che l’UNEP sta cercando di affrontare con la Food and Agriculture Organization delle Nazioni Unite (FAO), attraverso la nostra campagna congiunta contro lo spreco alimentare, Think-Eat-Save. Siamo lieti che il tema dell’Expo si concentri anche sui sistemi alimentari sostenibili. ”

Sempre Achim Steiner afferma “La Giornata Mondiale dell’Ambiente ci offre un’importante opportunità di individuare soluzioni per ri-ingegnerizzare la nostra cultura consumistica per creare una società sostenibile, in cui tutti hanno abbastanza per vivere bene pur mantenendosi entro la capacità rigenerativa del pianeta. E’ tempo di guardare seriamente a ciò che il nostro appetito sta costando al pianeta, alla nostra salute, al nostro futuro, e al futuro dei nostri figli “.

giornata-della-sostenibilita-mondo-5-giugno-2015

In collaborazione con il Ministero dell’Ambiente italiano, il Team Expo Nazioni Unite e l’Expo di Milano, coinvolgeranno nel programma WED di quest’anno varie organizzazioni partner come la FAO, il Fondo Internazionale per lo sviluppo agricolo, l’UNESCO World Water Assessment Program, Slow Food, WWF Italia, Cinemambiente e Green Film Network, le delegazioni nazionali e altre organizzazioni internazionali che saranno presenti all’Expo.

L’appuntamento è quindi il 5 giugno all’Expo di Milano.

Per l’occasione su GoGreen la spedizione è Gratis dall’ 1 al 5 giugno!