Spokefuge, del designer Jack Albert Trew, è un dispositivo che sfrutta la potenza dei pedali per diventare una centrifuga per le analisi del sangue: come avere un laboratorio che non usa corrente elettrica. Jack-Albert-Trew-spokefuge-centrifuga-sostenibile

Ideato per le persone che abitano le regioni rurali dell’Africa, dove la bicicletta è il mezzo di trasporto più facile da reperire, il dispositivo low-tech è creato per essere una centrifuga che permette di isolare e analizzare i campioni di sangue per la diagnosi di molte malattie come l’anemia, la leucemia e altre malattie legate al sangue o a patologie che riguardano il midollo osseo.

Durante la sua ricerca, il giovane designer, ha notato come la bicicletta è il mezzo di trasporto preferito nelle zone meno raggiungibili dell’Africa, così ha deciso di utilizzare le ruote, già presenti in queste comunità, per un uso “diverso”.Jack-Albert-Trew-centrifuga-energia-test-sangue

I campioni di sangue vengono prelevati e posti in tubicini capillari, che vengono poi inseriti in un semplice rivestimento in gomma, ottenuto con una stampante 3D, che si aggancia ai raggi. Quindi si fa girare la ruota, tenendo ferma la bicicletta in una posizione fissa, per 10 minuti. La forza centripeta separerà i campioni di sangue in modo che possano essere analizzati.

I risultati sono paragonabili a costosi dispositivi di centrifuga elettrici, e possono essere effettuate ovunque in assenza di elettricità.

Spokefuge di Trew non è solo efficace, ma costa anche pochissimo!

Leggi su Inhabitat