Per lei.

E-Town a Telaio Aperto

Hinergy Bikes è in realtà il nuovo brand della Wayel di Bologna, Noi conosciamo già questa azienda che è nota nel settore, anche per la scelta consapevole di produrre in Italia.

La Hinergy Bikes ci offre prevalentemente dei modelli di biciclette elettriche “classici”

Il modello preso in esame si chiama E-TOWN donna o a “scavalco basso” ..perché in realtà è molto utile anche agli uomini.

Di colore bianco satinato, la bicicletta esiste anche in versione “uomo” con il telaio chiuso.

Ad una prima analisi questa bicicletta offre un manubrio comodo e una posizione di guida verticale, il peso con la batteria si aggira sui 22-23 Kg e il cambio a sette rapporti permette anche una pedalata leggerissima.

La bicicletta è molto stabile anche a velocità sostenuta e ben equilibrata sebbene il baricentro sia alto a causa della posizione della batteria e del robusto portapacchi.

La bicicletta E-TOWN frena in maniera morbida e con un buon spazio di frenata, le leve dei freni sono anche modulabili.

Componente particolare è la batteria ali ioni di litio da 36V, è possibile scegliere tra tre amperaggi 6.6 8.8 13.2 Ah (238, 317 e 475Wh) Questa ampia scelta consente di acquistare la taglia ideale per il proprio utilizzo, risparmiando in caso di percorrenze brevi
consente anche di fare un cambio al momento della sostituzione della batteria, se aspiriamo a diventare utenti più esperti. Gli elementi che compongono la batteria sono prodotti dalla Sony e sono capaci di un elevato numero di cicli di carico/scarico.
L’estrazione è comoda e lo è altrettanto il trasporto. Il caricabatteria è silenziosissimo e carica in poco più di 5 ore e la batteria da 8.8Ah.

La E-Town ha un cruscottino a manubrio del tipo a led, ben visibile sia di giorno che di notte, con i pulsanti per la selezione dei 3 livelli di assistenza, l’accensione e il “soft-start” .

Il motore è un Brushless Geared Sensorless da 250W e 36V, fornisce una buona spinta ed è silenzioso. I cablaggi sono tutti dotati di connettori, assai utili in caso di guasti. La centralina eroga potenza al motore in funzione della velocità di rotazione dei pedali e del livello di assistenza selezionato. Questo porta ad un avvio graduale. E’ possibile modulare lo sforzo esercitato con i pedali fra “senza esercitare sforzo” e il “tutto muscoli”. Se in marcia si rallenta la velocità di pedalata, il motore rallenta; non è perciò consentita la “pedalata finta” cioè non si possono far girare i pedali lentamente per tenere attivato il PAS. Tenendo premuto il pulsante 6 km/h si ha la possibilità di condurre la bicicletta elettrica a mano senza sforzi.

L’avvio dell’assistenza avviene quasi immediatamente ma il motore non eroga subito tutta la sua potenza perché, a causa della proporzionalità con la velocità di pedalata, bisogna fare un intero giro di pedale per avvertire la spinta del motore e questo penalizza le ripartenze in salita.
La bicicletta ha una buona accelerazione: 11 secondi per percorrere i primi 50 m raggiungendo una velocità di 27 km/h e nel traffico si muove in modo veloce e agile; l’unico neo è la pigrizia nell’avvio ma nel complesso questo non sembra causare grossi problemi.

La E-TOWN In salita, sul 4% di dislivello, viaggia, velocemente, a 23 km/h senza esercitare sforzo sui pedali, tra pendenze del 10% e 13.5% inizia a richiedere uno sforzo che, se prolungato, si fa sentire. Sale comunque ancora bene sulla pendenza al 17% ma la frequenza di pedalata diventa un po troppo bassa.

La velocità massima è elevata: 28km/h!
L’autonomia su percorso prevalentemente pianeggiante, a livello massimo di assistenza risulta di circa 50km, più un paio di chilometri di riserva: l’E-Town non ha un motore che consuma troppi watt-ora.

La luce anteriore, a led e a batteria, è buona per essere visti e sufficiente per illuminare la strada.
La luce posteriore, sempre a led e a batteria, è efficace ed è automatica (si accende da sola quando è buio e la bicicletta è in marcia).

Scoprila in OFFERTA di capodanno Su GoGreenStore

Leggi il Test Drive Completo