GOTS, Global Organic Textile Standard è riconosciuto come standard di elaborazione leader al mondo per tessuti a base di fibre organiche. Esso definisce i criteri ambientali di alto livello lungo l'intera catena di fornitura tessile biologico, limitando l'impiego di sostanze chimiche e che richiedono il rispetto di criteri sociali.

GOTS, Global Organic Textile Standard

Abbiamo già visto in questo post come la certificazione FWF garantisca l’impegno per la sostenibilità e la responsabilità sociale delle aziende che sovrintendono alla filiera dell’industria tessile.

Per garantire la credibilità di queste istituzioni e delle loro certificazioni sono spesso necessari rigorosi controlli.
Il consumatore che sceglie un prodotto FWF o GOTS sa di sostenere un modo diverso di fare azienda e di lavorare.

Tra le certificazioni relative alle materie prime, nel settore tessile, il GOTS – Global Organic Textile Standard – garantisce il carattere biologico delle fibre tessili, dalla raccolta del prodotto grezzo sino alla lavorazione del prodotto finito, che dev’essere anche socialmente sostenibile.

GOTS è riconosciuto come standard di elaborazione leader al mondo per tessuti a base di fibre organiche. Esso definisce i criteri ambientali di alto livello lungo l’intera catena di fornitura tessile biologico, limitando l’impiego di sostanze chimiche e che richiedono il rispetto di criteri sociali.

Una maglia realizzata con cotone certificato GOTS è un  prodotto di alto valore intrinseco, con un bassissimo   impatto ambientale e realizzato secondo le linee guida del  FWF.

Questi i criteri che il cotone certificato GOTS  deve rispettare:

Maglia manica lunga GOTS

Maglia certificata GOTS

CRITERI AMBIENTALI

– Durante tutte le fasi di lavorazione i prodotti in fibra  biologica devono essere separati dai prodotti in fibra  convenzionale e devono essere chiaramente identificati.
Tutte le sostanze chimiche (ad es. tinture e lavorazioni  chimiche) devono essere sottoposte a valutazione e  soddisfare i requisiti relativi alla tossicità e alla  biodegradabilità.
– Divieto di utilizzare elementi critici come metalli pesanti  tossici, formaldeide, solventi aromatici, nano particelle funzionali, organismi geneticamente modificati (OGM) e altri enzimi.
L’uso di sostanze sintetiche è ristretto; gli oli che si usano per la tessitura e le lavorazioni a maglia non devono contenere metalli pesanti.
Gli sbiancanti devono essere basati su ossigeno (no candeggina).
I coloranti azoici che rilasciano composti di ammine cancerogene sono vietati.
I metodi di stampa che prevedono l’uso di solventi aromatici e i metodi di stampa con plastisol che prevedono l’uso di ftalati e PVC sono vietati.
Restrizioni per gli accessori (ad esempio non è ammesso il PVC, il nickel o il cromo, dal 2014 tutto il poliestere dovrà essere riciclato).
Tutti gli operatori devono avere una politica ambientare con obiettivi target e procedure volte a ridurre al minimo i rifiuti e gli scarichi.
Le unità di lavorazione ad acqua devono mantenere traccia dell’utilizzo di sostanze chimiche, energia, consumo della acqua e trattamento delle acque reflue, compreso lo scolo. Le acque reflue di tutte le unità di lavorazione ad acqua devono essere trattate attraverso un impianto funzionale di trattamento delle acque.
I materiali di imballaggio non devono contenere PVC. A partire dal 2014 qualsiasi carta o cartone utilizzato per l’imballaggio dovrà essere riciclato o certificato FSC o PEFC.

CRITERI DI QUALITA TECNICA E DI TOSSICITA PER L’UOMO 
– Devono essere soddisfatti i parametri di qualità tecnica (come sfregamento, traspirazione, resistenza al lavaggio e valori di restringimento del prodotto)
– Le materie prime, i semilavorati e i prodotti tessili finali, così come gli accessori devono rispettare limiti rigorosi per quanto attiene ai residui in eccesso

MINIMI CRITERI SOCIALI
Tutti i produttori e i diversi attori delle fasi di lavorazione devono soddisfare i requisiti sociali minimi basati sulle norme fondamentali dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), che sono gli stessi previsti dalla certificazione FWF.

I capi realizzati con cotone certificato GOTS rappresentano una scelta di salute, di ecologia e di responsabilità sociale.

 

I brand che posseggono una certificazione GOTS sono ad esempio:

Rebello

Ethletic

Popolini

Quagga