Il riciclaggio della plastica è un settore cardine nel riciclaggio dei rifiuti e uno degli aspetti più importanti della sostenibilità ambientale

I diversi Polimeri che compongono un’enorme quantità di prodotti che ci circondano possono essere riutilizzati innumerevoli volte se opportunamente trattati e se opportunamente separati da altri rifiuti, i polimeri si dividono in:

  1. PE, polietilene: sacchetti, flaconi per detergenti, giocattoli, pellicole e altri imballi;
  2. PP, polipropilene, con usi diversissimi: oggetti per l’arredamento, contenitori per alimenti, flaconi per detersivi e detergenti, moquette, mobili da giardino;
  3. PVC, cloruro di polivinile: vaschette per le uova, film, tubi; è anche nelle porte, nelle finestre, nelle piastrelle;
  4. PET, polietilentereftalato: bottiglie per bevande, fibre sintetiche, nastri per cassette;
  5. PS, polistirene (polistirolo): vaschette per alimenti, posate, piatti, bicchieri

Gli imballi in materliali plastici costituiscono più della metà dei rifiuti Urbani e ormai la possibilità di riciclare i rifiuti di questa natura si è allargata a quasi tutti i polimeri, non più solo alle bottiglie e ai CD ma anche agli altri tipi di materiali.

Plastica

Il processo di recupero dei rifiuti plastici (riciclaggio della plastica) comincia da una corretta cultura della sostenibilità: dobbiamo separare i nostri scarti per rendere efficiente il prvesso di raccolta. Dopo la raccolta il materiale viene trasportato nei centri di Smistamento in cui le diverse tipologie vengono separate dalle impurità e ridotte alle dimensioni in cui la plastica può essere lavorata, quindi si procede al riciclaggio con la trasformazione dei materiali in maniera meccanica o chimica. Meccanicamente i polimerti vengono triturati fino a delle dimensioni tali da permetterne il riutilizzo, chimicamente i polimeri vengono separati, per esempio con elettrolisi, in molecole, diventando una materia prima secondaria del tutto simile alla primaria.

Giubbotti Quagga

Giubbotto Ecologico ottenuto con fibre di plastica riciclata

Le materie plastiche che più si prestano al riciclaggio sono il PET, il PVC e il PE. Il risultato sono nuovi prodotti dalle caratteristiche del tutto simili alle precedenti, solo il PET riciclato non può essere usato per Contenitori e bottiglie ad uso alimentare, se invece i polimeri vengomo mischiati si ottiene una plastica ricilata eterogea adatta ad altri usi che richiedono resistenza ma una minore cura estetica come arredi urbani.

GoGreenStore ad esempio ha ascelto mote aziende che propongono marchi che utilizzano la plastica ricilata per la produzione di tanti prodotti come anche abbigliamento, guarda ad esempio Quagga

Ricordate sempre quanto sia importante dividere e ricilare: bottiglie in plastica, flaconi, cassette ortofrutta ,confezioni di merendine, imballaggi in polistirolo, vaschette per verdura o per salumi, reti da frutta, vasetti dello yogurt, sacchetti in plastica, blister trasparenti preformati, confezioni della pasta, pellicola per alimenti, film per confezioni bottiglie, Tubetti di plastica per creme, salse, dentifricio (aperti e sciacquati), piatti e bicchieri usa e getta.